close mega
close mega Aggiornamenti

Il lavoro quotidiano e costante di aggiornamento, da parte dei membri dello Studio, è ciò che ci permette di garantire una consulenza attuale e prospettica al Cliente.

Aggiornamenti specifici che non vogliono essere esaustivi della materia affrontata, ma che vogliono fornire all’interlocutore un quadro chiaro dell’argomento in oggetto.

close mega
close mega Consulenza

Con più di 20 anni d’esperienza maturata sul campo, lo Studio Mazzucotelli si pone l’obiettivo primario di accompagnare il Cliente nell’identificazione delle proprie reali esigenze e con lui sviluppare la soluzione più soddisfacente.

E’ con questa attenzione costante al Cliente e alle sue esigenze che lo Studio fornisce consulenza specifica nei seguenti campi:

close mega
close mega Team

Lo Studio Mazzucotelli è composto da professionisti altamente qualificati, che sposano appieno la filosofia di dedizione e concentrazione alle reali esigenze del Cliente.

Questi sono supportati da uno Staff di giovani ragazzi i quali, da subito coinvolti nel rapporto con il Cliente, completano la formazione professionale.

Infine, un gruppo di Collaboratori fornisce completa assistenza fornendo puntuali assistenze nelle pratiche quotidiane.

Consulta il nostro Diario di bordo    Seguici su in
01/11/2017

Le circolari dell’Agenzia non sono fonti normative


La circolare non è una fonte normativa: non può disciplinare circostanze non espressamente previste dalla Legge.

La Cassazione, con l'Ordinanza 25905/2017, ha confermato che l'Agenzia delle Entrate non può introdurre nuovi adempimenti attraverso una circolare; ciò in quanto la circolare non è una fonte normativa e di conseguenza non può disciplinare circostanze non espressamente previste dalla Legge. Tale sentenza è positiva per i contribuenti. Tuttavia, a parere di chi scrive, è comunque "grave" che un contribuente debba arrivare a difendersi sino in Cassazione - per altro con i lunghi tempi della giustizia -  per il solo fatto che i Giudici di secondo grado hanno accolto le richieste dell'Agenzia che si basavano sul presunto mancato adempimento da parte del contribuente; adempimento non previsto dalla legge, bensì esclusivamente riportato in una circolare dell'Agenzia. Il caso di specie riguarda un contribuente che aveva usufruito del credito d'imposta previsto dall'art. 8 della Legge 388/2000. L'agenzia lamentava che per usufruire del predetto credito d'imposta era necessario che sulla fattura d'acquisto fosse apposta la dicitura "bene acquistato con il credito d'imposta  di cui all'art. 8 L. 388/2000". La legge nulla disponeva in tal senso; tale adempimento era stato solamente inserito in successive circolari dell'Agenzia (41/2001 e 38/2002).


Carolina Tanzi

Condividi su
CONTATTACI